Basta un Sindaco a 5 Stelle e Acqualatina va in crisi.

Uno dei primi atti del nuovo sindaco di Nettuno Angelo Casto del MoVimento 5 Stelle è stato di chiedere il rinvio della conferenza dei sindaci ATO 4 che aveva all’ordine del giorno rendiconti, spese ed aumenti di costi a carico della collettività. La sua richiesta è stata ripresa dal neo sindaco di Latina e da altri sindaci che non hanno consentito l’approvazione dei punti all’ordine del giorno rompendo finalmente quel fronte di omertà e connivenza che ha contraddistinto l’azione dei sindaci facenti parte del bacino che alle chiacchiere ed ai proclami elettorali non hanno mai fatto seguire alcun gesto concreto per arginare la strafottenza e l’arroganza dell’ente gestore dell’ATO 4.
Occorre ora la massima attenzione di tutti per – come afferma il Comitato di Aprilia – “traghettare la privatizzazione para-politica di Acqualatina spa nella ri-pubblicizzazione Acqua Bene Comune”. e la lotta non potrà essere limitata al solo orizzonte locale dei singoli comuni interessati, ma va portata organicamente a livello intercomunale ma anche regionale e nazionale, perchè per vincere contro Acqualatina occorre sconfiggere anche i gangli di potere che intendono mettere le mani su tutti i servizi pubblici del paese di fatto privatizzandoli ed assoggettandoli alla logica del profitto.

Come attivisti del Meetup di Formia 5 Stelle continueremo ad adoperarci in questa direzione in stretta collaborazione con gli altri gruppi del M5S dell’ATO 4 e con i comitati locali per l’acqua pubblica; invitiamo il sindaco Bartolomeo a seguire come gli altri l’esempio virtuoso del sindaco di Nettuno e a dare finalmente seguito a quanto promesso in campagna elettorale.

Staff Comunicazione Meet Up Formia 5 stelle.